CCS, Centro Culturale Svizzero


 


Una parte di questi 


Manifesti sono stati stampati in una unica copia digitale ed esposti all’ingresso delle varie mostre.


Altri sono semplicemente 


il fronte retro degli 


inviti di grande formato affiancati per poterli 


utilizzare come locandine.


Un compromesso 


sia per risparmiare che


per unificare i differenti mezzi di comunicazione. Ma per me è stato ed è un lavoro di prestigio, uno stimolo tipografico. 


La maggior parte di questi manifesti infatti è finita nella rinomata raccolta 


del Museum für Gestaltung a Zurigo dove viene 


presentata agli studenti della Hochschule für 


Gestaltung.


 


Il manifesto a fianco é stato presente nella mostra ’100 Jahre Schweizer Grafik’ nel Museum für Gestaltung Zürich nel 2012

ISR,Istitutto Svizzero di Roma

ISR Venezia

3 di 5 Manifesti inviati per la partecipazione internazionale della mostra “Bless China-Commemoration of 5.12 China’s Massive Earthquake” nel RCM Art Museum Nanjing il 9.12-9.28 2008.
 
Fotografie di Felix Humm

CCS, Centro Culturale Svizzero


 


Una parte di questi 


Manifesti sono stati stampati in una unica copia digitale ed esposti all’ingresso delle varie mostre.


Altri sono semplicemente 


il fronte retro degli 


inviti di grande formato affiancati per poterli 


utilizzare come locandine.


Un compromesso 


sia per risparmiare che


per unificare i differenti mezzi di comunicazione. Ma per me è stato ed è un lavoro di prestigio, uno stimolo tipografico. 


La maggior parte di questi manifesti infatti è finita nella rinomata raccolta 


del Museum für Gestaltung a Zurigo dove viene 


presentata agli studenti della Hochschule für 


Gestaltung.


 


Il manifesto a fianco é stato presente nella mostra ’100 Jahre Schweizer Grafik’ nel Museum für Gestaltung Zürich nel 2012

ISR,Istitutto Svizzero di Roma

ISR Venezia

3 di 5 Manifesti inviati per la partecipazione internazionale della mostra “Bless China-Commemoration of 5.12 China’s Massive Earthquake” nel RCM Art Museum Nanjing il 9.12-9.28 2008.
 
Fotografie di Felix Humm